lunedì 3 ottobre 2016

I ribelli moderati

C’è un paese islamico, dove tra gennaio e giugno di quest’anno ci sono state oltre 1600 vittime civili, altri 3500 sono rimasti feriti e mutilati. I bambini morti sono 388, i feriti più di mille. Si aggiungono ai 20000 morti e 40000 feriti degli ultimi sette anni. Più di 150.000 persone sono diventate profughi, portando il totale a circa un milione e duecentomila. Ovviamente non stiamo parlando della Siria. Ma dell’Afghanistan. Ma li non ci sono i russi, e i ribelli moderati si chiamano talebani. Circa il 23% delle vittime civili di quest anno, dice il rapporto delle Nazioni Unite, sono state causate dai filogovernativi e dalla coalizione, cioè l’equivalente locale dell’accoppiata esercito siriano Russia. Però sono i nostri, gli Americani. Che stanno lì da quindici anni a combattere i talebani e i montanari che nessuno chiama, ovviamente, l’opposizione ad Ashraf Ghani, il presidente in carica. Altri 4000 musulmani sono morti e 6000 sono stati feriti, invece, nei bombardamenti in Yemen da parte di sauditi e alleati, armati fino ai denti dagli americani contro i ribelli moderati, che qui sono sciiti. Anche in Yemen muoiono i bambini, ma l’Onu ha cancellato Riad, come denuncia Amnesty, dall’elenco dei paesi che commettono crimini contro i minori. Si attendono, con scarsa fiducia, i titoli di prima pagina.

6 commenti:

  1. Massimo, di guerre dimenticate in giro c'è ne sono molte, purtroppo distolgono l'attenzione con argomenti insignificanti

    RispondiElimina
  2. Massimo, di guerre dimenticate in giro c'è ne sono molte, purtroppo distolgono l'attenzione con argomenti insignificanti

    RispondiElimina
  3. Massimo, di guerre dimenticate in giro c'è ne sono molte, purtroppo distolgono l'attenzione con argomenti insignificanti

    RispondiElimina
  4. Senza parlare dello Yemen. Di cui in effetti non si parla affatto.

    RispondiElimina
  5. Quando finirà il petrolio??

    RispondiElimina
  6. Anche se concordo con il tono generale del post, vorrei rilevare come il definire i Talebani "ribelli moderati" mi sembra eufemistico. Se loro sono i moderati, il cielo ci salvi dagli estremisti.

    RispondiElimina

Ricordo a tutti gli utenti che chi invia un commento si assume le responsabilità civili e penali da esso derivanti.
La libertà di espressione del proprio pensiero è sacrosanta, ma incontra dei limiti ben precisi, volti a tutelare la dignità, l'onore e la reputazione altrui.
Qualsiasi commento ritenuto inappropriato verrà rimosso nel minor tempo possibile, compatibilmente con la natura occasionale, e non professionale, della mia presenza on-line.