venerdì 30 settembre 2016

La dodicesima domanda



Qualche giorno fa Ezio Mauro nel ripercorrere tutta la parabola di Berlusconi ha aggiunto una domanda a quella famose di Peppe D’Avanzo. Chiamandolo ancora, e già qui c’è un accenno di risposta, Cavaliere, chiede, ma ne è valsa la pena? Perdio se lo è valsa! Guardate come un paese intero ha appena festeggiato, quasi con affetto e nostalgia, il compleanno di un pregiudicato, come se nulla ci fosse nel suo passato se non gaffes, ragazze scosciazzate e barzellette. Per cui di domanda ne sorge spontanea una dodicesima da porgere a Mauro e tramite lui a tutti noi. Ezio ma ne è valsa la pena? Battaglie, girotondi, elezioni, inchieste. Per arrivare dove? Al Ponte di Messina, al lasciatemelo dire al posto del mi consenta? Ad Alfano inamovibile al Viminale manco fosse Scelba. Al tessitore Verdini. Alla farsa incostituzionale dell’Italicum. Alla confessione la riforma costituzionale nel merito è di destra quindi non capisco perchè non la votino. All’articolo 18? Tu scrivi “quella partita durata vent’anni tra Berlusconi e la sinistra è finita e la sinistra non sa che gioco deve giocare”. Ezio, era parte di una partita molto più grande, in pieno svolgimento; e la sinistra la sta giocando dalla parte sbagliata.

32 commenti:

  1. In effetti non capisco perché Brunetta e i suoi amici non votino Si..lasciateci il NO a noi che ci crediamo veramente, bentornato Massimo :)

    RispondiElimina
  2. Sempre preciso e impeccabile. Complimenti davvero

    RispondiElimina
  3. Sempre più tagliente ed efficace!

    RispondiElimina
  4. Grazie ai più veloci! Adesso dovrò scegliere se rispondervi qui o su fb. Finche mi fate solo i complimenti/auguri, fate conto che stia ringraziando tutti

    RispondiElimina
  5. Destra DC. E si offendono a morte se li chiami così.
    Siempre viva el blog.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Ben tornato .Auguri a Te e a noi.

    RispondiElimina
  8. GRANDE MASSIMO ROCCA SINTESI PERFETTA DEGLI ULTIMI 20 ANNI

    RispondiElimina
  9. Altra domanda chiave in questo momento è come se ne esce?

    RispondiElimina
  10. Grande inizio Massimo, come sempre asciutto e pungente.

    RispondiElimina
  11. Se penso a quello che verrà dopo mi vengono i brividi. Al peggio non c'è limite diceva mio nonno.
    Grande Masimo, evviva il contropelo

    RispondiElimina
  12. Ottimo inizio e come sempre un piacere leggerti...un po' come attendere il SOL DELL'AVVENIRE...😁😁😁😁

    RispondiElimina
  13. Ottimo inizio e come sempre un piacere leggerti...un po' come attendere il SOL DELL'AVVENIRE...😁😁😁😁

    RispondiElimina
  14. Grande Max, posso dire ...
    Siti consigliati keynes blog....
    Quello di TINA per la Grecia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Keynes c'è. Ma ho messo solo un gruppetto per "fare" pagina. Gli altri nei prossimi giorni

      Elimina
  15. Grandissimo Massimo Rocca sarà un piacere seguirti.
    Titty Modena

    RispondiElimina
  16. Grandissimo Massimo Rocca sarà un piacere seguirti.
    Titty Modena

    RispondiElimina
  17. Bentornato. È veramente un piacere risentirti

    RispondiElimina
  18. riascoltarti e'stato un piacere. Auguri
    Giorgio lazzarini

    RispondiElimina
  19. Bentornato, tiro un respiro di sollievo!

    RispondiElimina
  20. Finalmente!!! Buongiorno a tutti. Ne è valsa la pena???? A guardare bene direi di sì ( per il signor Berlusconi) . Ha fatto in modo che solo dopo il suo allontanamento la politica italiana diventasse ciò a cui aveva aspirato per anni ovvero asservita ad un unico uomo e,con la totale passività degli oppositori(!), riuscire a manipolare ogni sorta di potere e opinioni. Ne è valsa la pena? A lui si a noi no.

    RispondiElimina
  21. Finalmente!!! Buongiorno a tutti. Ne è valsa la pena???? A guardare bene direi di sì ( per il signor Berlusconi) . Ha fatto in modo che solo dopo il suo allontanamento la politica italiana diventasse ciò a cui aveva aspirato per anni ovvero asservita ad un unico uomo e,con la totale passività degli oppositori(!), riuscire a manipolare ogni sorta di potere e opinioni. Ne è valsa la pena? A lui si a noi no.

    RispondiElimina
  22. Complimenti Massimo Rocca, e ben ritrovato. Un cordiale saluto.

    RispondiElimina
  23. Che piacere ritrovarti! Mancava il tuo "contropelo" come manca "allnews", con tutto il rispetto per rettili e coleotteri...

    RispondiElimina
  24. Grazie Massimo. Perché chiedere se ne sia valsa la pena, se per 20 lunghi anni è stato al potere, consegnatogli a più riprese dagli italiani? La grandissima disgrazia nostra e di credere di avere bisogno di un padre-padrone, anche un po' scollacciato ma divertente, che ci dica cosa sia meglio fare (ricorda qualcuno...). Così la responsabilità rimane a lui e i meriti a "noi", che l'abbiamo scelto... Su temi come il governo di un paese, ancora in rodaggio dopo 100 anni, credo sarebbe auspicabile prendere le cose sul serio, ma noi stessi non riusciamo a stabilire una credibilità. I sacrifici inutili per inseguire standard inarrivaili poco lontano ci porteranno. Scusate lo sfogo. Massimo sa esprimersi moolto meglio.

    RispondiElimina
  25. Bello ritrovarti per iscritto e in viva voce allo stesso tempo. Hai rischiarato una giornata grigia.
    Ad maiora, Massimo.
    questo blog assurge d'un colpo al primo posto nella gerarchia delle pagine da consultare quando accendo il pc :)

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Grazie Massimo. Vorrei che alla domanda rispondessero tutti quelli che prima protestavano e facevano girotondi con il Berlusca. Ora invece sono saliti sul carro del vincitore.
    un abbraccio compagno.

    RispondiElimina
  28. Ne è valsa la pena è continua a valere la pena e tutta l'angustia di lottare per la democrazia e non per l'oligarchia.
    Grazie Massimo.

    RispondiElimina

Ricordo a tutti gli utenti che chi invia un commento si assume le responsabilità civili e penali da esso derivanti.
La libertà di espressione del proprio pensiero è sacrosanta, ma incontra dei limiti ben precisi, volti a tutelare la dignità, l'onore e la reputazione altrui.
Qualsiasi commento ritenuto inappropriato verrà rimosso nel minor tempo possibile, compatibilmente con la natura occasionale, e non professionale, della mia presenza on-line.